Tappezzeria murale

Sabrina Ceruti 10-03-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/tappezzeria-murale/
Il settore delle decorazioni d'interni sta vivendo un periodo di grande fermento. Le trasmissioni televisive, in particolare reality, capaci di mostrare come decorare le pareti interne di un'abitazione, magari con una tappezzeria murale, piuttosto che come trasformare soggiorno o camera da letto, sono sempre più numerosi. Questo è un segno di come le persone siano sempre più interessate all'argomento. Ma cosa possiamo realmente fare per donare il giusto valore alle pareti di casa? Scopriamolo insieme nelle prossime righe.  

Arredamenti d'interni e tecnologie digitali

Le tecnologie digitali hanno rivoluzionato praticamente qualsiasi aspetto della nostra quotidianità, anche nel mondo degli arredamenti d'interni. Le possibilità offerte al giorno d'oggi dalla tappezzeria murale in termini di resa grafica e personalizzazione sono quasi infinite, ma sicuramente superiori rispetto a pochi anni fa. La carta da parati moderna può essere considerata un vero e proprio complemento d'arredo, e sono gli stessi designer a sostenerlo. Le carte da parati possono essere applicate su una singola parete, ma anche su una semplice porzione della stessa, magari valorizzandola come si farebbe con un'opera d'arte. Il risultato, scegliendo prodotti di qualità, ha ben poco da invidiare sotto il profilo della resa, al pari di un quadro. Anche sotto l'aspetto del costo il paragone è quasi impietoso. Basti pensare che si parla di prezzi intorno ai 60 euro a metro quadro. Inutile sottolineare come una decorazione fatta a mano presenti costi ben diversi.  

Materiali e personalizzazione tappezzeria murale

Negli ultimi 20 anni abbiamo assistito allo sviluppo industriale dell'interior design. La tappezzeria tradizionale ha lasciato il posto a evolute carte da parati moderne, ovvero prodotte con materiali di altissima qualità e a lunga durata. Su tali materiali è possibile riprodurre in maniera estremamente fedele qualsiasi design, indipendentemente dal fatto che siano semplici o elaborati. Per questo motivo è possibile replicare soggetti personalizzati piuttosto che opere d'autore, esattamente come si dipingesse a mano su una tela di grandi dimensioni. Tutto questo con la medesima risoluzione e qualità di un dipinto a mano. Ma materiale ultramoderni non significano necessariamente design avveniristici, oppure stile contemporaneo. Il desiderio infatti, potrebbe essere quello di una carta moderna, ma magari in stile inglese, piuttosto che country o provenzale. Qualsiasi esigenza può essere soddisfatta rivolgendosi a professionisti del settore. Si può magari partire da un tema classico e modificarlo nelle dimensioni, nei colori e negli effetti grafici, così da ottenere una personalizzazione totale.  

Carta da parati: chi si occupa del design?

Affidarsi a un designer per la scelta e lo stile della carta da parati è sicuramente una buona idea. Questa figura saprà consigliare e guidare al meglio per ottenere il risultato ottimale. In molti però, amano prendersi cura della propria abitazione in prima persona, e per questo motivo progettare il design. Ciò significa che si dovrà consegnare all'impresa che si occupa della posa una foto in alta risoluzione. Una volta elaborato il soggetto che si intende ottenere, indipendentemente dalle dimensioni della parete oppure della porzione che si intende decorare, è possibile comunque adattare l'immagine. In questo modo sarà possibile evitare antiestetici tagli o interruzioni che non contribuirebbero certamente ad un risultato ottimale.  

Ma quali sono gli ambienti che è possibile decorare?

In passato si pensava che fossero solamente camera e soggiorno gli ambienti interessati. In realtà qualsiasi zona della casa può essere decorata. Ciò significa che anche bagno e cucina possono essere migliorati grazie alle moderne carte da parati. La resa sarà sempre ottimale, a patto di scegliere solamente materiali di qualità. D'altronde si tratta di stanze maggiormente soggette all'umidità. Per questo motivo, la carta dovrà essere trattata in maniera opportuna, e la posa effettuata a regola d'arte. Solamente così sarà possibile ottenere la durabilità e gli standard di qualità desiderati.  

Come posare la carta da parati: i primi passi

Difficilmente posare la carta da parati in autonomia rappresenta una buona idea, a meno di non avere un'ottima manualità. Un professionista infatti, conosce procedure e materiali in maniera approfondita. Ad ogni modo, il primo passo è quello di considerare le dimensioni della parete da rivestire, e la tipologia di fondo della carta da parati. Conoscendo queste due informazioni, è possibile iniziare a pensare alla posa. Altri elementi da considerare sono quelli legati all'umidità o alla possibile presenza di condensa sui muri. Si tratta di problematiche che devono necessariamente essere risolte prima della posa. Anche il fatto che il muro possa essere liscio o meno è altrettanto importante, perché su questo fattore si baserà la scelta di un parato lavorato oppure no, magari goffrato e coprente. Solamente dopo aver preparato a dovere il muro con un'accurata pulizia, sarà possibile iniziare con la posa vera e propria.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.