Smuffer l’antimuffa

Sabrina Ceruti 01-02-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/smuffer-lantimuffa/

La muffa all'interno dei locali

La muffa all'interno dei locali è uno dei problemi che affligge più di frequente sia gli edifici di più recente costruzione sia quelli più datati. Molte persone credono che questo debba essere considerato solo come un difetto di carattere estetico che può colpire bagni, pareti, soffitti, box, cantine e mobili, ma in realtà nasconde delle criticità e delle conseguenze ben più gravi e dannose che vanno a colpire la nostra saluta a volte anche in modo molto serio. Ecco perché si tratta di una questione che non può essere assolutamente trascurata e che, invece, deve essere affrontata nel più breve tempo possibile.  

Che cos'è la muffa

Molti, purtroppo, la hanno all'interno delle loro case, ma non tutti sanno esattamente di cosa si tratti. La muffa si manifesta sulle diverse superfici come un insieme di macchie e puntini di diverso colore, forma e dimensione che tendono, con il tempo, ad estendersi sempre più. In realtà queste altro non sono che le spore prodotte dai microorganismi che si sviluppano con grande facilità all'interno di ambienti umidi e malsani. Ecco perché la muffa è presente in zone in cui la condensa è abbondante e non esiste un corretto ricircolo dell'aria.  

Ma perché si forma la muffa?

Le cause alla base della formazione della muffa sia nelle zone interne sia in quelle esterne dei locali sono molte. In realtà, comunque, sono tutte collegate a un elevato tasso di umidità che può portare anche alla formazione di condensa. Queste condizioni ambientali favoriscono una rapida proliferazione delle spore dei microorganismi che si trovano all'interno dell'aria. La muffa, quindi, è più frequente all'interno di locali non correttamente arieggiati, bui e in cui il tasso di umidità è elevato (classici esempi sono il bagno e la cucina). La muffa si può formare in qualsiasi periodo dell'anno, ma di solito è più abbondante e visibile in inverno quando il ricambio dell'aria delle stanze è comunque più ridotto rispetto alle stagioni calde.  

Tanti tipi di umidità

Non esiste un unico tipo di umidità che può portare alla formazione della muffa. Vi è, innanzitutto, l'umidità di risalita che, proprio come dice il suo nome, è provocata dalla risalita per capillarità dell'acqua nella parete a partire dal terreno. Quella di condensa, invece, è provocata da bruschi cambiamenti di temperatura che portano al cambiamento di stato del vapore acqueo che forma goccioline di acqua liquida. Classico è l'esempio della condensa sui vetri o sulle piastrelle. Vi è poi l'umidità causata da infiltrazioni. Questa è provocata soprattutto da guasti e danni, per esempio a seguito della rottura o della perdita di una tubatura. Infine c'è l'umidità legata ai materiali utilizzati per la costruzione degli edifici.  

Cosa fare per contrastare la muffa

Proprio perché la muffa non solo è antiestetica, ma anche pericolosa e dannosa per la nostra salute, è importante mettere in atto delle azioni per contrastare la sua formazione e prevenirne la comparsa. Molte sono le azioni che possono essere messe in atto, alcune drastiche e costose, altre, invece, molto più semplici ed economiche, ma altrettanto valide. Innanzitutto, si dovrebbe cercare di arieggiare i locali per permettere il corretto ricircolo dell'aria. Poi si dovrebbe cercare di ridurre il tasso di umidità, ad esempio utilizzando delle ventole o dei deumidificatori. Un amico della formazione della muffa è sicuramente rappresentato dai doppio o tripli vetri montati sugli infissi perché evitano la dispersione termica, ma, contemporaneamente, anche il flusso dell'aria. Molto importante è anche la scelta delle vernici e delle pitture che si utilizzano sulle pareti. In commercio, infatti, vi sono molti prodotti specificatamente formulati per essere antimuffa. Infine, negli ultimi anni stanno avendo grandi risultati anche gli spray e le schiume antimuffe. Uno dei più venduti tra questi prodotti è Smuffer l'Antimuffa.  

Smuffer l'Antimuffa

Smuffer l'Antimuffa è un prodotto chimico molto efficace per il risanamento, la pulizia e la rimozione della muffa che si può formare su superfici interne ed esterne. Si trova in una formulazione che può essere erogata sia sotto forma di spray, sia come schiuma per poter essere adatta alle diverse esigenze d'uso. Agisce in maniera molto rapida, infatti dopo pochi minuti dal contatto con la superficie contaminata, la muffa comincia a scomparire. Ha l'estremo vantaggio di poter essere applicata su aree e materiali diversi senza correre il rischio di danneggiarli: pareti, soffitti, piastrelle, terrazze... sia all'interno sia all'esterno. Non solo, poi, è in grado eliminare la muffa già presente, ma ha anche una grande efficacia per prevenirne la successiva formazione. Ecco perché si consiglia di trattare con una cadenza periodica le zone potenzialmente soggette a muffa e funghi. La sua applicazione è molto semplice, infatti è sufficiente distribuirla sul materiale e lasciare agire per alcuni minuti. Non è necessario sciacquare nè spazzolare perché non macchia. Ha, poi, un delicato e fresco profumo di limone per cui non è necessario abbandonare il locale in cui è stato utilizzato. La sua elevata attività igienizzate è garantita dalla presenza di cloro in concentrazione del 5% all'interno della sua formulazione. È confezionato e venduto in un pratico flacone da 250 millilitri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.