PVC a bolli

Sabrina Ceruti 11-03-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/pvc-a-bolli/
La soluzione del tappeto in PVC a bolli per la pavimentazione è tipica di aziende, industrie, enti pubblici, aeroporti, scuole, asili, magazzini, palestre, corridoi, soppalchi presenti nei reparti produttivi, centri commerciali. Il motivo? La risposta è semplice e risiede proprio nelle caratteristiche tipiche di questo materiale: resistente, calpestabile, rotabile, duraturo nel tempo, facilmente lavabile, praticamente privo di manutenzione, adattabile a diversi ambienti, sottile e ideale per rivestimenti di superfici piane, autoestinguente, inattaccabile da agenti detergenti, riciclabile. Tra le molte proprietà il PVC a bolli svolge pure una funzione defaticante. Non per niente è presente in aeroporti, in fiere, o in grandi corridoi dove è necessario camminare molto. Le bolle, alte solitamente non più di 3 mm, fungono da cuscino ammortizzante sotto la suola delle scarpe, contribuendo ad alleviare la pressione sul piede e ad avvertire meno la stanchezza.  

PVC a bolli: un materiale riciclabile e dalle grandi proprietà

Il PVC (Poli Vinil Cloruro) è un termoplastico riciclabile al 100% che quindi strizza l'occhio all'ambiente. Rientra tra i materiali vinilici e offre diverse proprietà che sono sfruttate non solo nel settore dei rivestimenti per pavimenti, ma anche in comparti ben più complessi come ad esempio quello serramentistico, dell'arredamento, dell'edilizia e delle grandi opere. Non è un caso che le caratteristiche del PVC siano apprezzate e valorizzate in diverse categorie merceologiche che fanno di questo prodotto un vero e proprio baluardo di funzionalità e praticità. In generale il materiale si lavora per stampaggio, estrusione o calandratura: quest'ultima rappresenta il modo ideale per produrre i rotoli di PVC a bolli. Il PVC è un termoplastico resistente e duraturo nel tempo che grazie alle nuove tecnologie applicate nella pigmentazione riesce a mantenere il suo colore a lungo anche in zone abbastanza soleggiate o fredde. Il PVC a bolli, nello specifico, trova applicazione maggiore negli interni, ma grazie alla grande versatilità del materiale è possibile anche posare il tutto esternamente, tracciando eventuali passaggi pedonali o percorsi obbligati (frequente è ad esempio la posa in tratti che collegano i parcheggi esterni agli interni di stazioni, metropolitane e aeroporti). Una proprietà molto apprezzata riguarda la capacità di isolare termicamente e acusticamente. Grazie a queste peculiarità, passatoie in PVC a bolli sono posate anche in luoghi in cui è necessario smorzare i rumori, come ad esempio zone ospedaliere o interni di palestre. Il materiale sa anche essere perfettamente rispondente alle normative sanitarie e di sicurezza: il PVC a bolli viene regolarmente marchiato CE, presenta autoestinguenza al fuoco per essere adeguato alle pose in luoghi pubblici, non è attaccabile dai detergenti per la pulizia. La manutenzione è praticamente nulla e la superficie viene trattata come fosse un normalissimo pavimento. Il passaggio della scopa, anche quella con setole più dure, non danneggia la superficie, la quale è lavabile anche con le apposite macchine di pulizia industriale senza rischiare graffi o precoci usure. Quando è bagnato il PVC a bolli diventa abbastanza scivoloso (nei luoghi pubblici è obbligatoria la posa della apposita segnaletica di pericolo da rimuovere successivamente), ma è anche vero che il materiale asciuga in tempi brevissimi e quindi riesce a ritornare presto al suo stato iniziale.  

La posa del PVC a bolli

La posa del PVC in bolli è semplice e non è vincolata all'intervento di tecnici specializzati: per questo è gestibile da chiunque in modo fai da te. E' sufficiente stendere a terra la bobina o il pezzo acquistato (o ritagliato) per adattarlo al meglio all'area che si decide di ricoprire. Il prodotto, di per sè, è pronto all'uso, nel senso che potrebbe anche non richiedere alcun fissaggio, in quanto la presenza delle bolle creano un effetto ventosa sul pavimento facendo aderire perfettamente il materiale che, una volta posato, difficilmente tenderà a spostarsi. In questo caso il tappeto rimane stabile a lungo specialmente se la superficie di appoggio è quanto più liscia e piana possibile. E' comunque possibile, specialmente su piccole zone, prevedere un fissaggio più sicuro con un collante o con uno speciale biadesivo. Questa soluzione è valida e consigliata anche quando il prodotto è sottoposto al passaggio di muletti, sistemi di movimentazione, veicoli, indipendentemente dalla vastità della zona ricoperta. Essendo il PVC a bolli venduto in rotoli o in pezzi, è bene prevedere un fissaggio dove si creano le giunzioni per conferire al rivestimento una maggiore stabilità. Questo consiglio è propenso sia per rivestimenti indoor, ma soprattutto per pavimentazioni outdoor: è necessario evitare che dalle giunzioni possa trapassare acqua, sporco o umidità. Ecco perché risulta importante pensare ad un fissaggio più accurato e attento tra le diverse parti. Ceruti srl annovera diversi rotoli di PVC con bolli nella sua vetrina online e la possibilità di scegliere tra diverse colorazioni favorisce anche una segnaletica visiva importante che può facilitare eventuali percorsi all'interno di edifici pubblici o aziende. Rivestire un pavimento con questa soluzione porta a disporre di igiene, sicurezza e funzionalità.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.