Mapei Primer T

Sabrina Ceruti 03-02-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/mapei-primer-t/

Pavimenti. Un prodotto per mille progetti

Progettare gli spazi di casa è sempre un momento felice ed eccitante ma anche fortemente stressante.  

La parte estetica verrà come dovrebbe? E quella strutturale?

La scelta migliore in questi casi è non affidarsi a semplici amanti del fai-da-te, ma a veri e proprio professionisti, che possono consigliare ed effettuare scelte di qualità. Questo discorso è vero soprattutto quando si parla di posa di pavimentazioni e rivestimenti che spesso necessitano di soluzioni personalizzate per ogni abitazione. Il primer T Mapei è una soluzione universale per questo tipo di interventi. Scopriamone le caratteristiche e qualche segreto poco noto.    

Partire dalle basi: Primer T Mapei

Cosa succede quando decidiamo di rifare il pavimento, o viene posato per la prima volta? Entra in scena il primer, che deve essere presente nella formazione iniziale del sottofondo. Ciò consente di unire in maniera salda il primer stesso con la soletta in cemento armato e garantire la formazione di uno strato uniforme. L'adescamento del sottofondo prima di vestire il nostro pavimento con il rivestimento prescelto, è una fase obbligatoria e al tempo stesso fondamentale. Per prima cosa bisogna preparare la superficie per la posa del materiale decorativo. Per farlo al meglio viene sempre utilizzato un primer. Il Primer T Mapei ha caratteristiche eccellenti per questa tipologia di lavoro. Si usa nella preparazione di massetti cementizi, di blocchi di silicato di gas, di mattoni oppure in presenza di pavimenti in calcestruzzo, per rafforzarli, ed evitare future crepe o bolle d’aria. È utile per trattare superfici con residui di colla o vecchie rasature non eseguite alla perfezione. In questo caso, prima di una nuova lisciatura o della stesura di un adesivo si può usare il primer T Mapei. Si può scegliere questo tipo di primer per trattare un’infinità di superfici diverse, come quelle in legno (anche in legno truciolare e OSB), in gesso, in multistrato marino o in anidrete. Ma ancora, è possibile il trattamento di superfici in pietra naturale, in ceramica e in marmette. Praticamente viene in soccorso con una vastissima varietà di materiali, e possiamo considerarlo una miscela universale. Questo perchè è un prodotto acrilico. Questa specifica gli permette di rafforzare la struttura porosa del sottofondo, e di asciugarsi rapidamente. Il tempo di asciugatura completa, in condizioni normali varia dalle 3 alle 5 ore. Ciò permette davvero di poter lavorare in maniera molto veloce. Caratteristica che chi ospita lavori in casa, ama particolarmente. La resina acrilica, penetra in profondità sulle superfici porose e per questo garantisce un livellamento semplice e perfetto. Crea una omogeneità del materiale, che aumenta moltissimo la forza di adesione con il rivestimento prescelto. In poche parole? Pavimento ben livellato e rafforzato.  

Ecco quali sono le caratteristiche tecniche di Primer T Mapei

Questo prodotto è un primer a basa di resina acrilica in dispersione acquosa privo di solventi e lo si capisce appena si apre perché non ho quasi odore. La sua consistenza è un fluido liquido, leggermente denso. L’aspetto è bianco lattiginoso. È di facile applicazione ed è pronto all’uso, quindi appena aperto il posatore può usarlo così com’è per la spalmatura. Per stenderlo si consiglia un rullo, soprattutto per le zone più ampio oppure un pennello. Essendo privo di solventi il Primer T non è infiammabile e soprattutto non presenta sostanze organiche volatili (rappresentate dalla sigla VOC). Questo gli ha fatto guadagnare l’importante classificazione nell’EMICODE EC1 Plus, che effettua severi test sui prodotti per capire se sono potenzialmente nocivi oppure no. Pertanto il primer è da considerarsi totalmente sicuro e assolutamente non nocivo. Questo è di particolare importanza sia per la salute dell’applicatore, sia per le persone che abiteranno gli ambienti dove viene applicato. Il prodotto non esala cattivi odori o particelle tossiche. Utilizzarlo non serve solo a migliorare l’aderenza del materiale scelto al suolo, ma migliora anche le caratteristiche del materiale scelto per il pavimento. Una curiosità di cui pochi parlano, è che stendere bene il primer, in modo che aderisca in profondità nella superficie ruvida della base, permette di creare una struttura monolitica con il materiale scelto per pavimentare. Il risultato sarà un pavimento che respingerà la polvere, e sarà totalmente idrorepellente. I benefici però non finiscono qui. Se avete basi di legno dopo l'innesco diventeranno meno vulnerabili agli effetti di fattori esterni. Il rischio di muffe e funghi diminuiscono, come i probabili attacchi di insetti. In particolare, il legno quando viene trattato con il primer acquisisce una elevate proprietà impermeabilizzante. Ma in generale, ogni superficie diventa più resistente. Le microfratture esistenti sono rinforzate e mascherate, e i danni meccanici sono attutiti. Tirando le somme, il Primer T Mapei non odora, non è tossico, è pronto all’uso una volta aperto, è adatto ad un’ampissima varietà di substrati e si applica facilmente. Questi punti di forza lo portano ad essere scelto quando bisogna portare a termine un lavoro di pavimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.