Gomma a bolli

Sabrina Ceruti 22-03-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/gomma-a-bolli/

Gomma a bolli: come installarla

Il pavimento gommato in genere viene utilizzato per la creazione di pedane antiscivolo destinate alle attività commerciali o all'uso privato. Durante la realizzazione di una pedana in gomma possono incorrere delle problematiche abbastanza comuni. Di seguito vedremo insieme come incollare il tappeto di gomma in modo semplice e rapido, con un risultato finale degno di nota.  

In primis andranno valutate le condizioni di partenza.

Se la pedana di gomma precedente era fissata al pavimento con colla o silicone si consiglia di utilizzare una spatola, così da poter grattare i residui di collante presenti sulla superficie. E' fondamentale operare su una superficie completamente priva di residui, cosicché la nuova pedana aderisca perfettamente. Se invece il vecchio tappeto di gomma era stato fissato con del biadesivo, sarà necessario eliminare i residui di colla attraverso l'utilizzo di una sostanza diluente così da riuscire a sgrassare la superficie di lavoro rimuovendo grasso, polvere e collante. I prodotti adatti alla pulizia dei residui presenti sulla superficie e al successivo montaggio della nuova pedana di gomma sono facilmente reperibili. Per svolgere al meglio le suddette operazioni avremmo bisogno di un diluente utile a sgrassare ed eliminare i precedenti residui di collante, grasso e polvere, una spatola, del nastro biadesivo, un collante per pavimenti e rivestimenti.  

Montaggio del tappeto in gomma

Una volta preparata la superficie sulla quale verrà posizionata la gomma a bolli si procederà con l'installazione. Se si opta per il nastro biadesivo non si dovrà far altro che distendere lo stesso lungo tutto il perimetro esterno della pedana antiscivolo. Potrebbe essere necessario applicare del nastro anche nella parte centrale della superficie, così da ottenere una maggiore aderenza del tappeto. Successivamente basterà adagiare la gomma sul biadesivo e il gioco sarà fatto. Esiste poi la possibilità di utilizzare la colla, ma in questo caso le cose si fanno un po' più difficili. In primis è necessario distendere il prodotto con l'aiuto di una spatola. Una volta steso il collante è importante attendere circa 15 minuti cosicché i solventi possano evaporare. Infine il pavimento gommato dovrà essere unito alla superficie da rivestire. Si consiglia di attendere almeno 24 ore prima di calpestare il tappeto affinché si possa ottenere un fissaggio asciutto e duraturo. Per far sì che la gomma aderisca perfettamente si raccomanda di incollare il pavimento nelle ore non eccessivamente fredde o calde della giornata, dal momento che il materiale risente parecchio delle temperature molto alte o molto basse. Così facendo si avrà un fissaggio ottimale e la pedana non presenterà scollature fastidiose. Inoltre, viene spesso raccomandato di non utilizzare il nastro biadesivo per l'installazione della pedana antiscivolo in gomma se questa andrà posta all'esterno, poiché la diversa dilatazione termica tra il cemento o legno e la gomma in bolli potrebbe mettere a rischio di distacco la colla del nastro. In questo caso la soluzione migliore risulta la colla, giacché offre un fissaggio più elastico e una tenuta migliore.  

Come trattare il pavimento in gomma

Un pavimento antiscivolo realizzato mediante l'impiego della gomma a bolli non richiede particolari manutenzioni. Lo si può tranquillamente lavare con un classico detergente che si utilizza in genere per lavare i pavimenti di casa. Si consiglia di evitare detergenti particolarmente aggressivi che potrebbero corrodere il tappeto gommato. Prima di trattare la superficie con un detergente, è necessario passare l'aspirapolvere così da rimuovere residui organici, polvere, sporcizia e detriti che potrebbero causare l'abrasione del materiale. Successivamente la pedana andrà detersa con un prodotto specifico poco aggressivo, così da evitarne il danneggiamento. La suddetta operazione andrebbe ripetuta più volte, utilizzando solamente dell'acqua dopo il primo passaggio. Nel caso in cui se necessiti di una pulizia più profonda, al fine di eliminare completamente i microrganismi che potrebbero proliferare sulla superficie, il tutto andrà trattato attraverso sanificazione ad ozono, soluzione pratica e veloce che garantisce un alto grado di protezione, igiene, vivibilità e benessere, specialmente se la gomma in bolli si trova all'interno di un'attività commerciale, a tutto vantaggio della fidelizzazione della propria clientela. La gomma può deteriorarsi con estrema facilità se esposta per tutto il giorno alla luce del sole. Mentre durante il periodo invernale è preferibile nel caso in cui si utilizzi del sale di non cospargere lo stesso sul pavimento gommato, in quanto la suddetta operazione potrebbe risultare dannosa per il prodotto. Inizialmente la gomma potrebbe rilasciare un forte odore che andrà via solamente col tempo, quindi si consiglia di non trattare il materiale con detergenti aggressivi nella speranza di rimuovere l'odore intenso, giacché questo porterebbe al deterioramento precoce della pedana. Se trattato nel giusto modo, il pavimento gommato dovrebbe resistere all'usura del tempo senza alcun problema, basterà semplicemente seguire le indicazioni sopracitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.