Ducotone per interni

Sabrina Ceruti 26-01-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/ducotone-per-interni/
Una casa antica da ristrutturare, una nuovissima da inaugurare o una già vissuta, solo da rinnovare...Sono tante le situazioni che ci portano a voler cambiare look agli ambienti in cui si svolgono le nostre giornate e spesso rinunciamo perché ci sembra un lavoro impegnativo e dispendioso. Ma basta scegliere un prodotto facile da applicare, che assicuri risultati ottimali, per dare all’ambiente un tocco di classe degno del miglior interior designer.  

Storia di una innovazione divenuta tradizione

Chi non conosce il significato di "una mano di bianco" e l’effetto magico che questo semplice intervento è capace di realizzare? Da sempre considerata un lavoro di routine, l’imbiancatura delle pareti ha conosciuto la sua svolta più significativa con la nascita di prodotto completamente nuovo: il ducotone per interni, la prima idropittura creata da Duco nel 1948, un anno che, nel nostro Paese, segnava l’era della ricostruzione. Il ducotone venne proposto in alternativa alla tempera, che fino a quel momento andava per la maggiore ma non era lavabile e tendeva a sfarinare nel tempo, provocando spiacevoli inconvenienti del tipo ‘pittura fresca’ sulla panchina...Solo che con la tempera questo effetto poteva prodursi anche dopo essersi asciugata. Dato che poteva essere facilmente applicato anche da chi non era particolarmente esperto, con l’avvento dei media, la promozione del ducotone venne basata proprio su questa caratteristica, evidenziandone l’uso semplice e senza ‘effetti collaterali’. Il suo nome divenne presto sinonimo di pittura murale e, nel tempo, ha poi assunto una funzionalità aumentata, declinandosi in molte versioni, specifiche per ogni esigenza e intervento: antimuffa e battericida, coprente sia nel classico bianco che nei toni colorati, superlavabile e traspirante. Di recente, la sua versione ‘eco friendly’ è una pittura con proprietà depurative, che agisce sulla qualità dell’aria grazie a un’innovativa tecnologia, che cattura e neutralizza i principali agenti inquinanti all’interno degli edifici.   2.Voglia di stabilità o di cambiamento: l’idropittura è sempre in linea Non solo quando arriva la primavera: la voglia di rinnovare casa è un desiderio che può scatenarsi in tutta la sua impellenza in qualsiasi momento dell’anno.

Anche se la bella stagione è considerata il periodo ‘canonico’ per i lavori di imbiancatura, la manutenzione ordinaria delle pareti può essere svolta  anche in periodi dal clima meno caldo, grazie all’idropittura ‘fast’ che, pur offrendo il vantaggio di una rapida essiccazione, garantisce prestazioni di livello elevato.

E non serve rivoluzionare tutto l’aspetto della nostra casa: basta ridipingere una parete della zona giorno per convertire completamente il mood di un’abitazione. Se la voglia di cambiare è davvero tanta, possiamo decorare le pareti della nostra casa in modo originale, ma possiamo anche mantenerne lo stile, se desideriamo solo dare un tono più attuale a un ambiente che ci piace così com’è.  

Ottenere il risultato sperato è facile, con una o due mani di ducotone per interni.

E la scelta dei colori? Facciamola lasciandoci ispirare dal nostro gusto, ma senza dimenticare di armonizzare le nuove cromìe con quelle dell’arredamento già esistente.  
  1. Conferme o novità: la scelta del colore giusto per ogni ambiente
  2. Il total white, fresco e luminoso, crea un effetto ottico di maggiore ampiezza, ed è perfetto non solo per un loft, ma anche in un ambiente in cui prevale lo stile industriale: pensiamo solo a una parete con i mattoni a vista, interamente dipinta di bianco... Semplicemente favolosa!
Ci si può sbizzarrire con la scala cromatica anche per dipingere un’unica parete, quella principale: una scelta intelligente che eviterà l’effetto ottico di restringimento della stanza, specie se scegliamo un colore deciso. Osiamo una scelta assolutamente trendy scegliendo Very Pery, colore del 2022 per l’Istituto Pantone, ma così bello ed elegante che di sicuro andrà bene anche negli anni a venire: si può ‘costruire’ facilmente perché è un viola tendente al rosso e sarà perfetto per trasformare la parete dietro il divano nel punto focale della zona living. Se desideriamo mantenerci sul classico, usiamo i colori terrosi, confortevoli e rassicuranti: dal crema al Terra di Siena, alternandoli tra soffitto e pareti, facendo riferimento alle dimensioni dei diversi elementi murali e realizzando così anche un restyling dell’ambiente che modificherà l’effetto ottico della metratura.  
  1. Bello e funzionale? Si può!
Idropittura è sinonimo di una tipologia di pittura lavabile ed efficiente, di ottima qualità e di facile applicazione; inoltre ha un’eccellente tenuta e non presenta l’inconveniente tipico della tempera, che tende a sfarinarsi. Non a caso, il primo vantaggio offerto dalla nuova idropittura creata da Duco consisteva proprio nell’eliminare questo inconveniente. Ma non solo, perché il ducotone per interni è declinabile in una vasta gamma di colorazioni: partendo dal bianco, in ogni sua sfumatura, si possono creare tonalità diverse, dalle più tenui alle più intense, sempre in grado di venire incontro a ogni esigenza stilistica e di gusto personale.  

Last but not least, il ducotone ha un valore aggiunto: la funzionalità applicata al colore.

Le tipologie sono tre: classica, dall’effetto vellutato e dalla copertura eccellente, antimuffa per straordinari risultati contro questo fastidioso inconveniente e lavabile, ideale in presenza di bambini e animali domestici, perché dotata di una presa di sporco molto bassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.