Ducotone Absolut: Prezzi.

Sabrina Ceruti 14-02-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/ducotone-absolut-prezzi/
Gino Bramieri, storico conduttore degli anni 1960 – 1970, è stato colui che per primo ha iniziato a pubblicizzare in televisione il Ducotone; ancora tanti di noi ricorderanno il suo slogan: una parete oggi, una domani e con Ducotone la casa farà un figurone. Il Ducotone fu la prima idropittura prodotta in Italia, in precedenza, per dipingere le pareti, la tempera era l’unico prodotto che veniva impiegato, il quale oltre a non essere lavabile, non aveva nemmeno una buona resa, poiché tendeva a sfarinarsi in poco tempo. In questo articolo vi parleremo soprattutto del Ducotone Absolut e a quale prezzo è possibile acquistarlo.  

Ducotone absolut prezzi e specifiche tecniche

Ducotone absolut fa parte delle pitture murali superlavabili a marchio Duco, le quali vengono garantite per avere un’elevata resa. Ad alto potere coprente, opacizzante e riempitivo, il Ducotone Absolut è assolutamente consigliato per colore che hanno necessità di attenuare e mascherare i difetti presenti sulle pareti verticali degli ambienti interni. Il suo potere riempitivo è davvero eccezionale, infatti, con la sua posa risulterà semplice anche la copertura delle stuccature dei supporti in cartongesso. Inoltre, è dotato di proprietà antiriflesso che consentono all’imbianchino di poter applicare, senza alcuna complicanza, il Ducotone Absolut anche sul soffitto. Per l’acquisto occorre considerare che la sua resa è stimata in 13 – 15 metri quadrati per litro e per mano. Ciò significa che per dipingere una stanza con 4 pareti di larghezza 3 metri e altezza 2,70 metri (21,8 metri quadrati), per due mani di vernice, avrete bisogno di almeno una confezione da 5 litri. Per quanto riguarda il prezzo, occorre considerare se la pittura viene acquistata dall’imbianchino o direttamente dal cliente, poiché in taluni casi il costo potrebbe mutare. Ducotone absolut prezzi variabili, a seconda del formato che si intende acquistare, poiché viene venduto in confezioni da 0,75 litri, da 2,5, da 5 e da 14 litri. Indicare il costo esatto di Ducotone absolut non apparirebbe corretto, per via delle oscillazioni dei prezzi, degli sconti applicabili e degli eventuali rincari dei tariffari dovuti all’aumento di quelli relativi alle materie prime e ai trasporti, quindi, ci limiteremo unicamente a darvi in linea di massima un’idea di quanto può costare il formato più piccolo e quello più grande: Ducotone absolut prezzi a partire da 8,75 euro, fino ad un massimo di 101,65 euro.    

Ducotone: un po’ di storia

Il Ducotone, pittura murale di facile applicazione, nasce in Italia nel 1948, nell’immediato dopoguerra, quando già si iniziava a parlare di ricostruzione. A seconda della tipologia del prodotto era ed è possibile scegliere fra quelli antimuffa, colorati e ad elevata copertura, come il Ducotone absolut. Le caratteristiche tecniche che possedeva, gli hanno consentito di entrare persino all’interno delle case delle persone comuni, ivi compreso il Ducotone absolut prezzi decisamente contenuti e adatti a tutte le tasche, proprio come oggi. L’azienda che si occupava della produzione di questo materiale era la società Duco, fondata ne, 1928 dalla Montecatini. Una curiosità legata alla storia del Ducotone è quella di trovare impresso sui libri di storia dell’arte che il pittore statunitense Paul Jackson Pollock, considerato uno dei più famosi impressionisti astratti, nonché rappresentante di action painting, impiegasse per la realizzazione delle sue opere il Duco o Ducotone. In realtà Pollock pareva usare lo smalto Dulux, idropittura dai colori lucidi, impatto visivo che non poteva chiaramente essere dato dal Ducotone, poiché è fin dall’origine una pittura murale opaca; ad ogni modo, l’informazione errata viene divulgata persino dalla prestigiosa Treccani. La vita di Guido Donegani, che era alla guida della società Montecatini, non era sempre rosea, infatti, se all’inizio l’azienda poteva contare di 150 stabilimenti in cui operavano oltre 60 mila addetto, alla fine della guerra le fabbriche si ridussero ad appena 45. In seguito, Donegani, con l’accusa di collaborazionismo, venne arrestato dai tedeschi, i quali, nel 1944, lo rilasciarono; ma subito dopo (1945) vene nuovamente messo agli arresti dagli inglesi, con la stessa accusa mossagli dai primi. Per mano degli inglesi resto in carcere 3 mesi, ma la sua prigionia non terminò qui, visto che il CLN emise un mandato di cattura in cui veniva definito fervido sostenitore del regime fascista. Purtroppo, Guido Donegani morì nel 1947, in quel periodo era un clandestino di Bordighera. Fortunatamente l’azienda Duco non smise di esistere, ma venne tenuta in vita da direttore generale, Piero Giustiniani, il quale riuscì a cogliere tutte le opportunità presentategli in quel momento storico, dando spazio alla chimica inorganica. Piero Giustiniani, in accordo con Giulio Natta, l’allora direttore del Politecnico di Milano, decise di scovare i nuovi talenti addestrati in questa prestigiosa Scuola, ed è qui che gli fu riconosciuta una grande intuizione, quella del successo della Montecatini con il Moplen, derivato dal polipropilene, scoperto nel 1954 dalle ricerche svolte presso il Politecnico di Milano, evento che permise a Giulio Natta di aggiudicarsi il Nobel per la chimica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.