Colla parquet Mapei

Sabrina Ceruti 14-01-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/colla-parquet-mapei/
Il parquet è uno dei materiali di rivestimento per pavimenti più raffinato. Grazie alle moderne tecnologie ed ai nuovi ritrovati questo tipo di rivestimento è diventato universale all’interno delle abitazioni. Infatti, mentre in passato, le case che avevano una pavimentazione di legno, in cucina ed in bagno venivano montate le classiche mattonelle in ceramica, oggi è possibile rivestire i pavimenti in maniera uniforme in tutta l’abitazione.  

Pregi e difetti del parquet

Il parquet è senz’altro un materiale alquanto delicato e che ha bisogno di essere trattato con cura, tuttavia ha degli innegabili vantaggi che lo rendono unico fra le scelte di pavimentazione. Tanto per cominciare il legno è un ottimo isolante termico oltre che acustico. Per queste sue caratteristiche è particolarmente apprezzato da chi possiede case con un’esposizione solare scarsa o inadeguata. Inoltre la sua particolare composizione riesce ad attutire i rumori per cui i passi percorsi su questo pavimento saranno più felpati rispetto alla classica ceramica. Il legno è un materiale vivo, è per questo motivo che richiede un po’ di manutenzione in più ma questa è anche la caratteristica che lo rende anche tanto apprezzabile. Trattandosi di un materiale dalle caratteristiche tanto peculiari, quando si decide di optare per il pavimento in legno si rende anche necessario scegliere dei materiali adeguarti per la posa degli stessi.  

La posa del parquet

In passato il parquet veniva fissato al massetto con la tecnica della posa inchiodata. Questa tecnica prevedeva di affogare dei megatelli nel massetto che poi servivano come base per inchiodare le assi di legno. Sebbene questo procedimento sia il più efficace per la posa del pavimento in parquet risulta essere particolarmente dispendioso sia in termini di manodopera che di materiali. Infatti in caso di una ristrutturazione si renderebbe necessario rimuovere del tutto il pavimento esistente e procedere a stendere un nuovo massetto, specifico per il parquet, prima di poter eseguire i lavori di posa. I carpentieri in grado di inchiodare le assi di parquet a regola d’arte scarseggiano e, trattandosi di un lavoro altamente specializzato, hanno anche un costo particolarmente elevato. Oggi esistono dei collanti specifici, particolarmente validi, che consentono la posa del parquet anche su una pavimentazione esistente. Un collante specificamente ideato per il pavimento in parquet è Mapei Ultrabond Eco, si tratta di un adesivo bicomponente costituito da un polimero epossipoliuretanico e un induritore in pasta. Miscelando questi due componenti con cura si ottiene una pasta dal colore uniforme e facilmente spalmabile con una spatola dentata. Questo collante impiega circa ventiquattro ore aa temperatura ambiente per indurire completamente. Trascorso questo tempo Ultrabond diventa una pellicola particolarmente tenace capace di attaccarsi a qualunque tipo di supporto, compresi quelli non assorbenti come può essere la ceramica. Prima della posa del parquet è necessario avere alcune accortezze. Se il supporto non risulta perfettamente asciutto oppure l’umidità residua superficiale è superiore a quella prevista è preferibile passare del primer impermeabilizzante prima di procedere all’incollaggio dei listelli di legno. Se invece si tratta di abitazioni al piano terra dove sussiste un reale pericolo di umidita di risalita è preferibile posizionare una barriera prima di posare il massetto in modo da isolare il pavimento dalle infiltrazioni di acqua. Il sottofondo deve essere pivo di polveri o materiali friabili e non deve presentare crepe o fessure. In quest’ultimo caso si rende necessario prima procedere a riparare tali fessure. Se si decide di posare il parquet sul pavimento in ceramica, in marmo ecc. preesistente bisogna appurare che questo sia perfettamente pulito e che non vi siano residui di grasso o incrostazioni. Mapei Ultabond Eco è un adesivo a due componenti che devono essere miscelati rispettando il dosaggio previsto dalla fabbrica. E' fortemente sconsigliato mescolare parzialmente i due componenti poiché occorrerebbe una certa precisione nel pesarli secondo le proporzioni corrette. Per una posa ottimale è necessario che le assi di parquet siano stoccate correttamente, soprattutto protette dalle intemperie e lontano da fonti di umidità. E' buona norma controllare che i listelli di legno siano asciutti prima di procedere ad incollarli. I pavimenti sono pedonabile dopo un periodo non inferiore alle ventiquattro ore mentre per la levigatura è necessario attendere tre giorni come minimo, meglio se si attende una settimana per consentire al parquet di stabilizzarsi meglio. Se la posa avviene durante periodi particolarmente umidi è consigliabile attendere qualche giorno in più. Mapei Ultrabond Eco può essere pulito con alcool o prodotti specifici quando è ancora fresco. Una volta indurito invece si deve procedere con mezzi meccanici. Entrambi i componenti dell’Ultrabond Eco vanno maneggiati con cura e conservati lontano da fonti di calore, fiamme o scintille. Il componente polimerico epossipoliuretanico infatti è infiammabile perciò e meglio non fumare nelle sue vicinanze, l’induritore è corrosivo e può causare ustioni. È quindi necessario indossare guanti ed arieggiare i locali durante il lavoro di posa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.