Cartuccia Speedy

Sabrina Ceruti 01-03-2022 Ceruti SRL • DITTA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTAZIONI https://www.cerutisrl.it/cartuccia-speedy/
Sul muro della nostra casa sono comparse macchie di umidità o, peggio, di muffa? È il segnale inequivocabile che, nell’equilibrio dell’ambiente, qualcosa non funziona. Evitare il diffondersi dell’umidità non è solo un’esigenza estetica ma, soprattutto è un modo per mantenere la casa in cui viviamo all’interno dei corretti parametri di igiene e salubrità: quindi, appena il problema inizia a presentarsi, per evitare danni più seri, è indispensabile mettere in atto le opportune contromisure.  
  1. Umidità di risalita: cos’è e come prevenirla
  2. La struttura dei muri presenta una capillarità che favorisce il diffondersi dell’umidità al suo interno: in pratica, l’acqua presente nel suolo sale lungo le pareti e, a lungo andare, le inzuppa.
  3. I segnali inequivocabili della presenza di umidità all’interno di un muro sono numerosi: il formarsi di macchie che tendono ad allargarsi, l’intonaco che si stacca, le tracce di sostanza salina, la pittura che si gonfia o si sfarina.
Molto spesso a tutti questi fenomeni si accompagna la comparsa dei famigerati ‘puntini neri’, pronti a tramutarsi in muffa. Per contrastare lo sviluppo di questi fenomeni, è stata di recente brevettata la cartuccia Speedy, un sistema antiumidità basato sul principio della fisica secondo il quale l’aria calda ha un andamento verso l’alto, mentre quella fredda si dirige verso il basso: separandole, l’umidità verrà bloccata alla base e non risalirà più.  
  1. Come liberare i muri dall’umidità, presto e bene
  2. Il primo intervento da mettere in atto per contrastare il diffondersi dell’umidità di risalita (detta anche umidità capillare), consiste nell’asciugare il muro in cui si è insinuata.
Per operare in modo da eliminare il problema, possiamo inserire nelle pareti una fila di speciali cartucce che, mentre fanno evaporare l’acqua presente nei muri, lasciano circolare liberamente l’aria al loro interno. Economica e funzionale, la cartuccia Speedy non ha bisogno di installazione professionale, ma possiamo posizionarla autonomamente e in modo rapido, semplicemente praticando un foro sulla parete interessata e inserendola al suo interno. In fase di ristrutturazione di una casa, le cartucce antiumidità possono anche essere installate al di sotto dell’intonaco, creando così un efficace sistema di prevenzione nei confronti dell’umidità di risalita e verso quella da condensa.  
  1. I vantaggi offerti dalle cartucce antiumidità
Prevenire o rimuovere l’umidità dalle pareti, permette di evitare il verificarsi di altri inconvenienti: col passare del tempo, infatti, il problema iniziale diventa sempre più serio e porta con sé una serie di conseguenze difficilmente contrastabili. In primo luogo, l’umidità è, come ben sappiamo, l’anticamera della muffa: una volta che quest’ultima si è formata, rimuoverla diventa una missione molto impegnativa e dagli esiti non sempre positivi. Esteticamente, poi, l’umidità comporta macchie sui muri, chiazze d’acqua sul pavimento, vetri delle finestre sempre appannati, una patina sgradevole che si deposita sui mobili e che rende più difficile la rimozione della polvere e dello sporco. Ma, soprattutto, vivere in un ambiente umido significa respirare aria insalubre, che incentiva l’insorgere di patologie respiratorie e favorisce le allergie. Con la posa delle cartucce antiumidità si possono eliminare (o, meglio, prevenire a monte), tutti questi inconvenienti: per esempio, su una parete dallo spessore di 40 cm basterà installare una sola fila di cartucce, posizionate alla distanza di 15-20 cm l’una dall’altra, anche su due livelli. In pratica, una confezione da 25 cartucce Speedy è sufficiente per risanare una parete della lunghezza di 4 metri lineari. Altri sistemi antiumidità In qualche caso si consiglia l’infiltrazione di silicone misto a solvente all’interno del muro, in quantità tale da impregnarlo completamente e creare una sorta di barriera artificiale contro l’umidità. Questo metodo, però, non sempre funziona perché, notoriamente, l’acqua trova sempre la sua strada e, quando non può passare da un punto, si dirige in maniera ineluttabile verso un altro. Inoltre, si tratta sempre di prodotti chimici che verranno progressivamente e in maniera costante, respirati da chi vive nella casa, con conseguenze, se possibile, peggiori di quelle causate dall’umidità di risalita. Esistono anche apparecchi elettrici che, invertendo la polarità dell’acqua ne fermano l’infiltrazione: anche la reale funzionalità di questi sistemi è stata messa spesso in discussione, come il fatto che siano piuttosto ingombranti e -dettaglio assolutamente non trascurabile- anche molto costosi. Qualcuno suggerisce interventi sulle opere murarie, come tagli del muro per l’inserimento di lamine in resina, oppure l’applicazione di un intonaco speciale, dalle proprietà osmotiche e traspiranti In realtà, anche quando funzionano, questi sistemi hanno una durata limitata nel tempo e richiedono una regolare manutenzione, in alcuni casi addirittura annuale. Il sistema utilizzato dalla cartuccia Speedy, invece, è praticamente definitivo e richiede una spesa da affrontare una volta per tutte: non appena viene installata, inizia a svolgere il suo compito senza ‘bloccare’ l’umidità ma, anzi, lasciandola libera di muoversi e facendo in modo da allontanarla dalle pareti nelle quali si è insinuata, aumentando anche la stabilità del muro. Inoltre, la sua versatilità è anche estetica, perché il tappo esterno è disponibile in due colori, grigio scuro o bianco e può anche essere dipinto dello stesso colore scelto per la parete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.